Company Logo

Logo DFD LLP logo


NOTA BENE: Questo sito utilizza i cookie necessari allo svolgimento delle attività istituzionali.

La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione e l'autorizzazione all'utilizzo di tali strumenti.

Approvo
slide 1 slide 2 slide 3

rsz marchio accredia organizzazioni certificate 72rsz 1iso 9001 1 1

ATTIVITA' DI EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA 

Responsabile: Prof. Vittorio Ferrari.

Componenti commissione: Prof. Francesco Battistini, Prof.ssa Monica Canale, Prof.ssa Duce Castellazzo, Prof.ssa Gea Dazzi, Prof.ssa Simonetta Rispoli.

  

Obiettivi: condivisione della cultura della legalità e della cittadinanza attiva. Consapevolezza che l'appartenenza ad una società deve essere fondata sul rispetto dell'altro, sul riconoscimento dei diritti e dei doveri, sui valori di una comune cittadinanza; partecipazione alla cultura democratica nella consapevolezza della necessità della lotta contro la violenza, la xenofobia, il razzismo.

 

Destinatari: tutti gli alunni (e genitori) e i docenti dell’Istituto “Montessori-Repetti”.

Finalità: Accompagnare i ragazzi verso un percorso di crescita adolescenziale consapevole del valore della legalità . Promuovere lo sviluppo di competenze chiave tra i ragazzi; fornire supporto ai docenti nel loro lavoro con gli alunni e nella gestione di situazioni a rischio. Promuovere attività finalizzate alla crescita culturale ed umana degli studenti, tenendo conto di obiettivi inseriti nel POF, di precise indicazioni del Collegio Docenti e, infine, di ulteriori proposte di Amministrazioni locali, Associazioni dirette a finanziare interventi sui temi della cittadinanza attiva e della prevenzione come importante snodo interdisciplinare del “Piano dell’Offerta Formativa”.

 

Metodologie: organizzazione e cura delle attività con coordinamento di apposite commissioni

progettazione e organizzazione di incontri e dibattiti con esperti, lezioni frontali, simulazioni, visita e osservazione guidata di luoghi dedicati e significativi. Contatti con le istituzioni locali, provinciali, regionali, nazionali e operatori del settore dell’educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità.

 

Durata: da ottobre a maggio

 

PROGETTI PREVISTI A.S. 2019 - 2020

 

Progetti di Educazione alla Cittadinanza

Titolo del progetto

BREVE DESCRIZIONE

Il laboratorio di Dioniso

Il laboratorio di Dioniso: progetto teatrale-musicale-coreutico, prevede attività di recitazione, musica, canto, danza, scelta e adattamento di testi classici, allestimento della messa in scena e realizzazione di una rappresentazione teatrale sotto la giuda di ex allievi,  studenti e esperti esterni e il tutoraggio dei docenti. Obiettivi generali del progetto: sviluppare competenze comunicative, anche in lingua straniera, nei vari linguaggi artistici, favorire la crescita individuale e la capacità di relazione, valorizzare gli interessi personali, con una didattica che promuova la partecipazione e motivi la creatività.

I giovani, sentinelle della legalità

Il  Progetto si propone lo svolgimento di un’attività di ricerca  su uno specifico argomento di attualità, nell’ambito del tema della legalità, calato nel contesto del tessuto socio-economico locale: da tale attività di ricerca scaturirà , dopo il confronto e l’approfondimento in classe, l’elaborazione di una proposta in formato multimediale , che verrà, poi , in tre momenti successivi, illustrata rispettivamente, a fine marzo, nel corso di un’assemblea pubblica , ai cittadini e agli amministratori locali, a maggio ai rappresentanti provinciali e, infine, nel mese di ottobre, a Firenze, alle autorità regionali e ai parlamentari nazionali.

Pianeta Galileo

Questo progetto della Regione Toscana ha lo scopo di diffondere il sapere scientifico. È organizzato attraverso una serie di lezioni-incontro tenute da importanti docenti universitari e rappresenta anche un’occasione per avvicinare gli studenti al mondo universitario.

Le lezioni-incontro che si terranno quest’anno nel nostro istituto sono:

Prof.ssa Anna Maria Rossi “Patrimonio genetico e identità individuale” 16 gennaio 2019

 Prof.ssa Laura Colombaioni “Neuroni,cervello e coscienza:l’incredibile potenziale delle neuroscienze” 15 febbraio 2019

Viaggio del ricordo (Confine Orientale)

Il progetto nasce dall’esigenza di fare chiarezza storica su di una vicenda come quella rappresentata dal confine orientale italiano (fascismo,foibe,esodo) che rientra nel contesto delle violenze del’900 ma che è stata a lungo taciuta. Con l’istituzione nel 2004 del Giorno del ricordo (Legge n°92 del 30/03/2004) c’è stata una riscoperta di questi fatti seguita però, spesso, da mistificazioni mediatiche e politiche che hanno reso difficile, soprattutto per i giovani, la possibilità di orientarsi. Le scuole, principali fruitori degli apparati celebrativi, vengono annualmente invitate a queste ricorrenze senza un’adeguata preparazione (nei manuali di storia è ancora molto poco lo spazio dedicato a queste vicende). Tutto ciò ci ha sollecitato a definire questo progetto che è articolato in due momenti, il primo costituito da almeno una lezione frontale in cui si illustra la vicenda storica e un secondo costituito dal viaggio nei luoghi simbolo della vicenda stessa : Gonars sede del campo di concentramento fascista per slavi; Trieste città di confine in cui si costituisce una delle prime Federazioni del fascio e dalla quale si diramano le violenze squadriste che investono l’intera Venezia Giulia; Basovizza luogo simbolo delle foibe in cui è presente una mostra permanente che descrive le fasi cruciali della guerra e del dopoguerra, gli infoibamenti e l’esodo; Padriciano sede del Centro di accoglienza profughi.

 

Il quotidiano in classe

Il Progetto “Il quotidiano in classe” ha come fine quello di promuovere l’educazione alla cittadinanza attiva attraverso la riflessione su temi di attualità e la formazione dello spirito critico. Nel periodo compreso tra novembre e maggio, con cadenza settimanale, ai ragazzi vengono distribuiti due quotidiani, sulla cui lettura ed analisi i singoli docenti impostano il proprio lavoro. L’adesione al Progetto prevede anche la partecipazione a concorsi e conferenze, una delle quali ha avuto come relatore il fondatore di Whatsapp, Jan Koum.

Progetto XX Meeting sui Diritti Umani

10 Dicembre 2019

(Regione Toscana)

L'iniziativa promossa dalla Regione Toscana ha come finalità la sensibilizzazione dei giovani studenti al tema dei diritti dell'uomo e all'individuazione degli strumenti più incisivi per la loro salvaguardia attraverso una giornata di ascolto, dialogo e confronto delle conoscenze. L'edizione di quest'anno sarà dedicata al tema dell'ambiente, questione sempre più presente al centro del dibattito pubblico grazie alla mobilitazione e alle manifestazioni promosse dalle giovani generazioni di tutto il mondo. L'evento si inserisce all'interno del percorso del progetto europeo "Walk the Global Walk".

ProgettoTeatro Stagione 2019-2020 (Comune di Carrara)

Attraverso la fruizione degli abbonamenti alla stagione teatrale di Carrara si dà la possibilità  agli studenti dell'Istituto di vivere una significativa esperienza formativa che permetterà loro di conoscere il linguaggio teatrale ed affinare capacità creative e gusto estetico

Rete Apuania Dibatte

Il nostro Istituto ha aderito, a partire dallo scorso anno scolastico, alla rete “Apuania Dibatte” con lo scopo di favorire sinergie tra le scuole che attuano progetti di dibattito regolamentato. La motivazione principale che ci ha spinto a entrare nella rete “Apuania Dibatte” è stata la necessità di offrire ai nostri studenti alcuni strumenti per permettergli di esprimere correttamente i loro pensieri e essere creativi e originali. Imparare a parlare, a esprimersi, a dialogare non significa solo sviluppare capacità di argomentazione, ma anche la capacità di trovare idee e di accettare la posizione di chi ha un’opinione diversa. Il dibattito si configura come uno strumento didattico e formativo particolarmente utile per una didattica innovativa e inclusiva oltreché per lo sviluppo della cittadinanza attiva e delle competenze trasversali che la “Raccomandazione relativa alle competenze chiave per l’apprendimento permanente” ,varata dal Consiglio europeo il 22 maggio 2018,sollecita vengano realizzate.

Nello specifico la nostra scuola ha partecipato ad una disputa filosofica tra le scuole della rete “Apuania Dibatte” lo scorso giugno mentre nel mese di gennaio 2019 parteciperà alla seconda edizione delle “Olimpiadi Nazionali di Debate”.

 

A due passi da casa…

Il progetto "A due passi da casa..." è un progetto che è stato avviato nell'a.s. 2013/2014 ed è indirizzato a tutte le classi di tutte le scuole nel territorio della Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli (oltre i confini provinciali quindi). Si tratta di scegliere ogni anno un tema che possa essere in linea con le esigenze dell'attualità, ma anche con gli argomenti di discussione che la Chiesa Cattolica si dà, non solo a livello locale ma soprattutto a livello universale, di anno in anno, e andare ad approfondire quella tematica partendo da opere artistiche o esperienze ecclesiali di cui il patrimonio religioso cristiano dispone sul territorio. Questo permette di approfondire le radici culturali e inevitabilmente anche religiose del luogo in cui viviamo, andando a scoprire i tesori della nostra terra e della nostra città decodificandone i significati che ad essi in nostri padri attribuivano. Da ciò nasce la riflessione sull'oggi. In tal senso l'arte sacra è veicolo privilegiato, ma assieme ad essa negli anni sono state scelte anche esperienze ecclesiali come quelle caritative delle comunità, mense, centri accoglienza sparsi sul territorio.

 

Tutti gli insegnanti di religione partecipano al progetto, dalla scuola dell'infanzia alla secondaria di secondo grado, ovviamente con modalità differenti. Questo potrebbe portare, in linea teorica, un giovane, alla conclusione del proprio ciclo di studi, ad aver scoperto negli anni un gran numero di tesori culturali, religiosi, sociali, artistici del proprio territorio. Al progetto quest'anno è collegato anche un concorso che mette in palio 300 euro per le classi che produrranno l'elaborato multimediale più meritevole. Il progetto viene svolto dai docenti di religione durante le ore curriculari, e si avvale solitamente di un'uscita in mattinata e della collaborazione interdisciplinare con docenti di materie diverse. I docenti di religione di ogni zona (Carrara nel nostro caso) si riuniscono più volte durante l'anno per confrontarsi su tale progetto con riunioni ad hoc che vedono la partecipazione in verticale di insegnanti di scuole e ordini diversi; in preparazione di tale progetto gli insegnanti di religione seguono, oltre alle riunioni metodologiche appena citate, anche un minimo di 3 incontri di formazione con esperti presso strutture interne ed esterne all'ambito ecclesiale locale. Il progetto è patrocinato dall'Ufficio Scuola della Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

amministrazione trasparente

Motore di Ricerca




I.I.S. "M. Montessori - E. Repetti"